Home FederATA-Informa Candidati per diventare anche tu una RSU di FEDER.ATA 2022

Candidati per diventare anche tu una RSU di FEDER.ATA 2022

1580

A tutto il personale della scuola

La RSU rappresenta i lavoratori nel luogo di lavoro, candidati per diventare anche tu una RSU di FEDER.ATA

Caro lavoratore,

Feder.ATA ha la convinzione che la contrattazione nelle scuole rappresenti uno strumento fondamentale per garantire i diritti fondamentali di lavoratrici e lavoratori, per assicurare la trasparenza nelle scelte e nell’assegnazione delle risorse.

RSU vuol dire Rappresentanza Sindacale Unitaria.

Tra le competenze necessarie per svolgere il ruolo di RSU vi sono, poi, quelle relazionali. È un organismo sindacale che esiste in ogni luogo di lavoro pubblico e privato ed è costituito da non meno di tre persone elette da tutti i lavoratori iscritti e non iscritti al sindacato, anche la candidatura non è legata ad un tesseramento sindacale, tutti i lavoratori possono candidarsi.

La RSU si forma con le votazioni all’interno delle scuole, le procedure sono regolate principalmente dall’Accordo Quadro e prevedono la partecipazione al voto di almeno il 50% +1 degli elettori, in caso contrario la RSU non si costituisce e occorre indire nuove elezioni, questo è il primo passo della sua legittimazione di rappresentante sindacale.

I poteri e le competenze contrattuali nei luoghi di lavoro vengono esercitati dalle RSU e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria firmatarie del relativo CCNL (contratto collettivo nazionale di lavoro) di comparto.

Chi è eletto nella RSU, tuttavia, non è un funzionario del sindacato, ma una lavoratrice o un lavoratore che svolge un preciso ruolo: rappresenta le esigenze dei lavoratori (tutti) senza con ciò diventare un sindacalista di professione.

La RSU, dunque, tutela i lavoratori collettivamente, controllando l’applicazione del contratto, e se in grado, la RSU può anche farsi carico di una prima tutela, cercando di risolvere il contrasto del lavoratore con il datore di lavoro, per poi passare, eventualmente, la tutela al sindacato e ai legali.

La forza della RSU, infatti, non deriva solamente dal potere assegnato dal contratto e dalle leggi ma anche dalla capacità di creare consenso intorno alle sue proposte e azioni e una ampia condivisione degli obiettivi.

La RSU svolge il suo ruolo a tempo determinato, rimanendo in carica tre anni, alla scadenza dei quali decade automaticamente e si devono fare nuove elezioni.

Sono inoltre previsti, articolo 7 dell’Accordo Quadro già citato, i casi di dimissioni degli eletti, la loro sostituzione e l’eventuale decadenza prima del termine.

Svolgendo un ruolo esposto, il delegato RSU ha una tutela rafforzata rispetto a quella data ad ogni lavoratore (articoli 1-15 dello Statuto dei Lavoratori).

I componenti della RSU sono, inoltre, titolari di diritti sindacali previsti da leggi, accordi quadro e contratti. I diritti, quali l’uso della bacheca, la convocazione di una assemblea e l’uso di permessi retribuiti, spettano alla RSU nel suo insieme e non ai singoli componenti.

E’ arrivato il momento della responsabilità, candidati alle prossime elezioni RSU con Feder.ATA per rappresentare nella tua scuola una intera categoria!

Non sarai mai solo, il nostro sindacato ti seguirà sempre, anche nella tua formazione sindacale.

Monza, 27/09/2021

La Segreteria Organizzativa Nazionale Feder.ATA

 

Articolo precedenteAssenze per funzioni presso gli uffici elettorali
Articolo successivoElezioni 3-4 ottobre 2021: Obblighi del personale ATA nelle sedi di seggio