Home FederATA-Informa Richiesta per gli ATA

Richiesta per gli ATA

719

Prot. 274/U del 25/10/2021

Al Ministro dell’Istruzione

Prof. Patrizio Bianchi

Oggetto: Richiesta per gli ATA.

La scrivente FederATA, unico sindacato che tutela da sempre i lavoratori ATA in Italia,

Viste le vostre varie disposizioni, dal decreto legge n. 111 alla Nota n. 1534 del Ministero dell’Istruzione, che penalizza ulteriormente chi non ha deciso liberamente per una serie di motivazioni personali di non vaccinarsi;

Vista la risoluzione n. 2361/2021 del Consiglio d’Europa che, fra le altre, dà le seguenti indicazioni: ”si invitano gli Stati a una corretta campagna di informazione, soprattutto relativa alla non obbligatorietà del vaccino, o svantaggio per coloro che decideranno di non sottoporsi al vaccino”

Vista la modifica del 5 luglio 2021 dello stesso regolamento, che recita “È necessario evitare la discriminazione diretta o indiretta di persone che non sono vaccinate, per esempio per motivi …. perché non rientrano ……, o perché …….o hanno scelto di non essere vaccinate….”

Visto il Protocollo di Intesa sulla Sicurezza sottoscritto con i sindacati;

Vista la Nota n. 25089 (istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze);

Considerato che il personale regolarmente in servizio non potrà e non dovrà svolgere il lavoro di chi sarà sospeso, creando perciò in molte scuole notevoli disservizi di ogni genere;

Viste le varie comunicazioni pervenuteci dai colleghi che lamentano un loro sfruttamento, anche tramite adozione di orari non conformi, da parte dei dirigenti in varie occasioni, emergenziali e non;

Vista l’estrema e incomprensibile lentezza, in certe zone d’Italia, nel completare le nomine ATA, che provoca considerevoli problemi di ogni genere, sia al personale che all’utenza da tutelare in primis, a causa di organici notevolmente ridotti;

Considerato che l’Italia è una Repubblica parlamentare e che il Popolo è Sovrano;

CHIEDE

  • L’eliminazione del green pass per tutto il personale scolastico;
  • L’utilizzo tamponi salivari, ugualmente sicuri ma meno invasivi e costosi, ogni 48 ore per chi non è vaccinato e a campione per tutti i vaccinati;
  • L’adeguato e consistente ampliamento dell’organico ATA, assolutamente inconsistente e inadeguato allo stato attuale nelle scuole;
  • Celere completamento di tutte le nomine con contestuale proroga delle supplenze Covid ATA al 30 giugno 2022;
  • Sostituzione mediante supplenti sin dal primo giorno di assenza dei colleghi;

Il Presidente Nazionale

Giuseppe Mancuso

 

Articolo precedenteProclamazione stato di agitazione del personale A.T.A 2021
Articolo successivoProposte per gli ATA da inserire nella legge di bilancio 2022