Home Notizie FEDER.ATA AVVIA TUTELA LEGALE PER I FF DSGA

FEDER.ATA AVVIA TUTELA LEGALE PER I FF DSGA

2012

FEDER.ATA AVVIA TUTELA LEGALE PER I FF DSGA

Prot. N. 11 del 13/01/2019

A tutti gli assistenti amministrativi ff dsga

Cari Colleghi assistenti amministrativi ff DSGA,

sono anche io un facente funzione che, ormai da anni, si batte per la difesa della nostra professionalità, una comprovata professionalità che abbiamo acquisito sia con lo studio (formazione seconda posizione economica ed ex art.7) che sul campo, essendo da più di 3 anni in servizio.

Sin dal 2015 (cfr. DSGA a costo zero con l’ANAAM SCUOLA), ho cercato di farVi capire che il MIUR ci stava sfruttando, subendo la stessa sorte già toccata ai colleghi che avevano prestato servizio prima del 01.01.2000 e che non avuto la possibilità di accedere alla mobilità professionale del 2010.

Ho sempre cercato di creare unità nel gruppo, quell’unione che serve per farci sentire realmente da chi governa.

Per mettere maggiormente in evidenza il nostro problema, ho proclamato lo sciopero nazionale lo scorso 17 dicembre 2018, soddisfacentemente riuscito nelle province da Roma in su nonostante avessimo tutte le altre OO.SS. contrarie, comprese quelle che pensano soltanto ai corsi di formazione e che, oggi, sono contenti dell’uscita del concorso per DSGA.

Per assicurarmi che la nostra professionalità venga valorizzata, a seguito della pubblicazione da parte del Ministero, il 28 dicembre 2018, del concorso per DSGA, Vi informo che saremo costretti a presentare un ricorso per chiedere la riformulazione del bando stesso.

Purtroppo, la scuola è diventata un RICORSIFICIO e, troppo spesso, associazioni ed avvocati utilizzano i ricorsi contro i bandi di concorso come una facile opportunità di guadagno.

E infatti, anche in questi giorni, ci sono dei soggetti che, interessati solo a fare profitti, vanno in giro per le aule di varie scuole sostenendo di presentare ricorso sia per chi ha un minimo di 3 anni di servizio come ff DSGA che per chi ne ha meno. Quello che non dicono è che, così facendo, equiparano situazioni differenti tra loro e non tutelano adeguatamente la professionalità che abbiamo acquisito.

Noi siamo contrari a simili comportamenti e, per questo, la Feder.ATA intende promuovere dei ricorsi al Tar Lazio avverso il Bando di Gara per DSGA che tutelino realmente gli interessi degli assistenti amministrativi che, operando dall’anno scolastico 1999/2000, ossia da quando è stata istituita tale figura professionale, hanno ricoperto la funzione di DSGA, garantendo la funzionalità delle scuole ma senza veder adeguatamente riconosciuta e valorizzata nel BANDO CONCORSO per DSGA pubblicato lo scorso 28 dicembre 2018 l’esperienza maturata.

In particolare la Feder.ATA proporrà due ricorsi al Tar del Lazio in relazione alle seguenti principali fattispecie:

CHI SI TROVA IN UNA DELLE SEGUENTI POSIZIONI CON SERVIZIO PRESTATO

DALL’A.S. 2009/2010 ALL’A.S. 2018/2019

A.A. TITOLARI II^ POS. ECONOMICA + 3 A SERVIZIO DSGA + TITOLO DI STUDIO PER L’AREA D;

A.A. TITOLARI II^ POS. ECONOMICA + 3 A SERVIZIO DSGA;

A.A. TITOLARI II^ POS. ECONOMICA PRIVI DI SERVIZIO DSGA IN POSSESSO DI TIT STUDIO;

A.A. INCLUSI NELLA GRAD. II^ POS. ECONOMICA + 3 A DI SERVIZIO DSGA + TITOLO DI STUDIO PER L’AREA D;

A.A. INCLUSI NELLA GRAD. II^ POS. ECONOMICA + 3 A DI SERVIZIO DSGA;

A.A. TITOLARI I^ POS. ECONOMICA + 3 A SERVIZIO DSGA + TITOLO DI STUDIO PER L’AREA D;

A.A. TITOLARI I^ POS. ECONOMICA + 3 A SERVIZIO DSGA;

A.A. TITOLARI I^ POS. ECONOMICA PRIVI DI SERVIZIO DSGA IN POSSESSO DI TIT STUDIO;

A.A. INCLUSI NELLA GRAD. I^ POS. ECONOMICA + 3 A DI SERVIZIO DSGA + TITOLO DI STUDIO PER L’AREA D;

A.A. INCLUSI NELLA GRAD. I^ POS. ECONOMICA + 3A DI SERVIZIO DSGA;

A.A. SENZA POS. ECONOMICA + 3 A SERVIZIO DSGA + TITOLO DI STUDIO PER L’AREA D;

A.A. SENZA POS. ECONOMICA + 3 A SERVIZIO DSGA;

MOTIVAZIONI:

la mancata predisposizione di una procedura idonea a valorizzare il personale formato già in servizio;

– la limitazione al 30% dei posti riservati, nonostante il personale ATA qualificato già in servizio sia numericamente maggiore (i ff funzioni nelle rispettive province sono superiori al numero dei posti messi a disposizione con riserva dal bando);

– l’illogica estensione dei posti riservati a tutti gli ATA in servizio con laurea, anche se esercenti mansioni differenti e non sufficientemente qualificati;

– la mancata estensione della base di calcolo per il requisito dei 3 anni a far data dal 01.01.2000;

– il computo dei posti riservati su base regionale, meccanismo avulso dall’effettiva attuale distribuzione territoriale dei funzionari ATA esercenti mansioni di DSGA;

– la determinazione delle procedure di selezione e dei relativi punteggi richiesti;

– disparità di trattamento con i docenti di scuola infanzia ed elementari; (cfr. parere CSPI)

– il mancato riconoscimento della professionalità acquisita nel corso degli anni di servizio da parte del personale ATA, che si sarebbe dovuta tradurre nel garantire l’accesso direttamente alle prove scritte per misurare, concretamente la loro competenza ( esclusione dalle prove pre-selettive del personale con tre anni di servizio come FF DSGA.)

RICORSO AL TAR DEL LAZIO PER CHI HA PRESTATO SERVIZIO DA DSGA PER TRE ANNI PRIMA DEGLI ULTIMI OTTO ANNI OSSIA DALL’A.S. 1999/2000 ALL’A.S. 2009/2010

MOTIVAZIONI:

la mancata predisposizione di una procedura idonea a valorizzare il personale formato già in servizio;

– la limitazione al 30% dei posti riservati, nonostante il personale ATA qualificato già in servizio sia numericamente maggiore (i ff funzioni nelle rispettive province sono superiori al numero dei posti messi a disposizione con riserva dal bando);

– l’illogica estensione dei posti riservati a tutti gli ATA in servizio con laurea, anche se esercenti mansioni differenti e non sufficientemente qualificati;

– il computo dei posti riservati su base regionale, meccanismo avulso dall’effettiva attuale distribuzione territoriale dei funzionari ATA esercenti mansioni di DSGA;

– la determinazione delle procedure di selezione e dei relativi punteggi richiesti;

– disparità di trattamento con i docenti di scuola infanzia ed elementari; (cfr. parere CSPI)

– la mancata estensione della base di calcolo per il requisito dei 3 anni a far data dal 01.01.2000 (molti colleghi soprattutto delle regioni del sud hanno i tre anni sono nel periodo dal 01.01.2000 al 2010).

il mancato riconoscimento della professionalità acquisita nel corso degli anni di servizio da parte del personale ATA, che si sarebbe dovuta tradurre nel garantire l’accesso direttamente alle prove scritte per misurare, concretamente la loro competenza ( esclusione dalle prove pre-selettive del personale con tre anni di servizio come FF DSGA.

Per poter partecipare al ricorso, tutti gli assistenti amministrativi interessati possono partecipare agli incontri che si terranno con l’avv. Pedica a ROMA il 24 gennaio 2018, il 30 gennaio a MILANO e il 4 febbario a TORINO, successivamente vi dirò il luogo di svolgimento degli incontri, oppure seguire le istruzioni contenute nell’allegato modulo di partecipazione al ricorso.

Adesione ricorsi: Link adesione ricorsi

SE SIAMO UNITI VINCEREMO

IL PRESIDENTE NAZIONALE Feder.ATA