Home Notizie IMMISSIONI IN RUOLO ATA-VERGOGNA SENZA FINE

IMMISSIONI IN RUOLO ATA-VERGOGNA SENZA FINE

23436
0
CONDIVIDI

IMMISSIONI IN RUOLO ATA-VERGOGNA SENZA FINE

Prot. n. 56 dell’8/8/2017

Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana

Paolo Gentiloni

Alla Ministra del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione

On. Marianna Madia

Alla Ministra del M..I.U.R

Sen. Valeria Fedeli

Agli Organi di Stampa

Al personale ATA

Loro Sedi

Oggetto: IMMISSIONI IN RUOLO ATA-VERGOGNA SENZA FINE

Spett/li Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana Paolo Gentiloni, Ministra del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione On. Marianna Madia, Ministra del M.I.U.R Sen. Valeria Fedeli,

il Consiglio dei Ministri ha approvato e consentito con apposito Decreto, che deve essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale, previa registrazione da parte della Corte dei Conti, le assunzioni di:

51.773 Docenti, 6.260 ATA, 259 Dirigenti Scolastici, 56 Educatori.

Spett/le On. Marianna Madia,

Lei ha affermato, al termine della riunione del Consiglio a Palazzo Chigi, che tale provvedimento sarà in grado di rispondere alle esigenze del turnover e del funzionamento dei servizi scolastici.

Il Sindacato Feder.ATA, in merito, esprime le seguenti considerazioni:

  1. il numero irrisorio di assunzioni di Personale ATA, rispetto al Personale Docente è veramente increscioso e deplorevole;
  2. il numero degli ATA, prima della “disastrosa Buona Scuola”, è sempre stato composto minimo da una percentuale del 30% rispetto al corpo Docente, pertanto il contingente per le assunzioni del Personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario doveva necessariamente essere di gran lunga superiore a quello da Voi consentito;
  3. tutto il mondo scolastico è a conoscenza che il Personale ATA è in grave disagio lavorativo, dovuto ai disastrosi tagli subiti e al divieto di sostituzione dei Colleghi assenti, tutti sanno della nostra continua e bistrattata sofferenza quotidianamente subita, senza la minima possibilità di difesa;
  4. ciò denota ancora una volta la scarsa, anzi nulla considerazione per la gestione dei preziosi e utili servizi generali, tecnici e amministrativi delle nostre Scuole;
  5. queste Vostre tristi e inique decisioni nei confronti delle scarse immissioni in ruolo del Personale ATA, rappresentano un grave errore, i cui dannosi risultati saranno sotto gli occhi di tutta l’utenza scolastica; Alunni, Docenti e Famiglie.

Non ci sono altre parole per commentare una simile decadenza e distruzione del Personale ATA.

Distinti saluti.

La Direzione Nazionale Feder.ATA