Home PILLOLE DI C.C.N.L ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE A.T.A

ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE A.T.A

22867

PILLOLE DI CCNL

A cura di FEDER.ATA

ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.

Orario di lavoro e sue modalità

35/36 ore di lavoro settimanali, suddivise in sei ore continuative, di norma antimeridiane su sei giorni, e un massimo giornaliero di 9 ore (comprese le attività aggiuntive).

Se l’orario giornaliero supera le 6 ore, su richiesta del dipendente, deve essere concessa una pausa di almeno 30 minuti che diventa obbligatoria se l’orario giornaliero supera le 7 ore e 12 minuti.

L’orario può essere programmato su cinque giorni settimanali di 7 ore e 12 minuti giornalieri o con diversa articolazione.

Orario di lavoro flessibile

Consiste nell’anticipare o posticipare l’entrata e l’uscita del personale distribuendolo anche in cinque giornate lavorative secondo:

– le necessità connesse al piano dell’offerta formativa,

– la fruibilità dei servizi da parte dell’utenza,

– l’ottimizzazione dell’impiego delle risorse umane.

I dipendenti, che ne facciano richiesta e si trovino in particolari situazioni (ex L. 1204/71 attuale Dlgs 151/2001, L.903/77 e L. 104/92), vanno favoriti nell’utilizzo dell’orario flessibile.

Possono essere valutate anche altre eventuali necessità del personale (situazioni di tossicodipendenze, inserimento di figli in asili nido, figli in età scolare, impegno in attività di volontariato di cui alla legge n. 266/91).

Orario plurisettimanale

In particolari periodi di aggravio lavorativo, tenuto conto della disponibilità del personale e previa programmazione annuale, l’orario settimanale può essere esteso fino a 42 ore settimanali. Questo orario non può essere effettuato per più di 3 settimane consecutive e comunque per un massimo di 13 annuali. Il recupero può essere effettuato con riduzione dell’orario ordinario giornaliero, riduzione delle giornate lavorative, con l’accesso al fondo dell’istituzione scolastica ed, inoltre, possono essere accumulate per le ferie.

Orario notturno

Si va dalle ore 22 alle ore 6 del giorno successivo;

Turno notturno-festivo

è quello che cade nel periodo compreso tra le ore 22 del giorno prefestivo e le ore 6 del giorno festivo oppure tra le ore 22 del giorno festivo alle ore 6 del giorno successivo.

Turnazione

Consiste nell’avvicendamento del personale in modo da coprire l’intera durata di apertura della scuola, quando l’organizzazione tramite orario ordinario non è sufficiente a coprire le esigenze di servizio. La ripartizione del personale nei vari turni, che possono sovrapporsi, dovrà avvenire sulla base delle professionalità necessarie in ciascun turno. Un turno serale che vada oltre le ore 20 potrà essere attivato solo in presenza di casi ed esigenze specifiche.

Nelle Istituzioni educative il numero dei turni effettuabili da ciascun dipendente non può, di norma, essere superiore a 8 turni notturni nell’arco del mese. Nei periodi nei quali i convittori non sono presenti nell’istituzione, il turno notturno è sospeso, salvo comprovate esigenze dell’istituzione educativa e previa acquisizione della disponibilità del personale;

Orario degli assistenti tecnici

Le 36 ore di questo personale sono costituite, di norma, da 24 ore settimanali di assistenza alle esercitazioni didattiche in compresenza del docente e 12 ore per la manutenzione, riparazione delle attrezzature, preparazione del materiale per le esercitazioni.

Durante i periodi di sospensione delle attività didattiche si occupano della manutenzione del materiale tecnico-scientifico-informatico dei laboratori, delle officine, o degli uffici di competenza.

Articolo precedenteFEDER.ATA A SOSTEGNO DI TUTTO IL PERSONALE ATA
Articolo successivoWEBINAR–LA VALUTAZIONEDELLE DOMANDE DI TERZA FASCIA ATA 2021-24