Home Notizie ORGANICO ATA 2017/2018-ANCORA TAGLI DISASTROSI

ORGANICO ATA 2017/2018-ANCORA TAGLI DISASTROSI

9481

ORGANICO ATA 2017/2018-ANCORA TAGLI DISASTROSI

Alla Ministra

del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione

On. Marianna Madia

Alla Ministra

del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca

Sen. Valeria Fedeli

Ai Colleghi ATA

Loro Sedi

Agli Organi di Stampa

Oggetto: ORGANICO ATA 2017/2018-ANCORA TAGLI DISASTROSI.

La drammaticità dei tagli all’Organico ATA sembra stia diventando una messinscena, una commedia in perfetto stile teatrale dell’assurdo, con situazioni surreali, di un effetto comico e tragico al tempo stesso.

Assistiamo a proclami sindacali di ogni genere, ripetitivi e serrati, tutti intenzionati a voler risolvere al più presto questo gravissimo problema, ma spesso capaci di suscitare il sorriso, nonostante il senso tragico del dramma quotidiano lavorativo che sta vivendo tutto il Personale ATA.

Tutti sanno che i nostri Organici subiscono le conseguenze disastrose dei tagli contenuti nella Legge di stabilità del 2015, pertanto occorre risolvere il problema alla fonte, senza tanti giri di parole e tanti discorsi inutili.

E’ un dato certo e consolidato che c’è una gravissima carenza nelle dotazioni organiche ATA attuali, a fronte di un forte aumento dei bisogni relativi ai servizi generali e amministrativi delle nostre Scuole.

Il Personale ATA obbedisce sempre per senso del dovere, ma il malumore, la sfiducia e la rabbia per il mancato rispetto del quotidiano lavoro svolto, sono notevolmente aumentati.

E’ difficile stabilire fino a quando gli ATA riusciranno a resistere e sopportare questa assurda situazione di caos, dovuta principalmente alla carenza e ai tagli degli Organici, e alla mancata sostituzione dei Colleghi assenti.

La categoria è sempre più danneggiata e umiliata nella propria dignità professionale e umana, occorrono urgentemente fatti e non parole; la questione degli Organici ATA deve essere di fondamentale importanza per il buon funzionamento della Scuola pubblica italiana e deve essere risolta al più presto. Basta con le belle parole.

Cordiali saluti.

Direzione Nazionale Feder.ATA

Articolo precedenteBASTA CON LE MOLESTIE BUROCRATICHE
Articolo successivoGli Assistenti Tecnici negli Istituti Comprensivi-una proposta fondamentale e indispensabile