Home RICORSI RIAPERTURA SCADENZA TERMINI PRESENTAZIONE RICORSO MANCATO RINNOVO C.C.N.L

RIAPERTURA SCADENZA TERMINI PRESENTAZIONE RICORSO MANCATO RINNOVO C.C.N.L

6804

RIAPERTURA SCADENZA TERMINI PRESENTAZIONE RICORSO MANCATO RINNOVO C.C.N.L

Prot. N. 124 del 19.11.2016

Ai Colleghi ATA

Loro Sedi

Oggetto: RIAPERTURA SCADENZA TERMINI PRESENTAZIONE RICORSO MANCATO RINNOVO CCNL DEL PUBBLICO IMPIEGO BLOCCATO DA ANNI!

Cari Colleghi,

a seguito delle numerose richieste pervenute in merito all’adesione al ricorso per il mancato rinnovo del C.C.N.L del Pubblico Impiego bloccato ormai da anni, abbiamo ritenuto opportuno riaprire il termine per la scadenza della presentazione della domanda, prorogandolo al 31 Gennaio 2017.

Sappiamo che secondo la Corte Costituzionale è illegittimo il mancato rinnovo del contratto del pubblico impiego che secondo gli ultimi dati interessa oltre 3 milioni e 300mila lavoratori. Ecco il comunicato ufficiale della Consulta:

La Corte Costituzionale, … ha dichiarato, con decorrenza dalla pubblicazione della sentenza, l’illegittimità costituzionale sopravvenuta del regime del blocco della contrattazione collettiva per il lavoro pubblico…”.

Nel 2016, sono iniziate le trattative per il rinnovo ma per il momento tutto è fermo.

Pertanto cari Colleghi, ancora una volta, se vogliamo difenderci dai soprusi che ci vengono inflitti dai nostri Governi, dobbiamo ricorrere per le vie legali, e dobbiamo farlo subito; dobbiamo aderire tutti, in maniera massiccia a questa iniziativa della Feder. ATA per vederci riconosciuto il diritto del giusto indennizzo economico del quale siamo stati derubati in questi anni di mancato rinnovo del C.C.N.L Scuola.

Dovete sapere inoltre che tale indennizzo di risarcimento spetterà soltanto a chi ha presentato il ricorso.

Ricordiamo che abbiamo deciso di procedere con un ricorso presso il tribunale competente della Corte Europea perché ci venga riconosciuto il diritto al giusto indennizzo economico per tutti gli anni di mancato rinnovo del C.C.N.L SCUOLA: a fronte di un modestissimo contributo di 20,00 euro, oltre ovviamente all’iscrizione al nostro sindacato, si avrà un congruo risarcimento calcolato in base al livello stipendiale e agli anni di servizio. Il ricorso comunque è aperto anche ai non iscritti che dovranno però versare 150,00 euro anziché 20,00 euro.

Di seguito vi diamo le istruzioni per il ricorso:

  1. Per prendere visione del ricorso collegarsi alla seguente link: http://www.federata.it/ricorsi/novita-ricorsi/
  2. Per la preadesione collegarsi al seguente link: http://www.federata.it/ricorsi/adesione-ricorsi/

Cordiali saluti a tutti e buon lavoro.

Direzione Nazionale Feder.ATA

Articolo precedenteSeminario di formazione personale ATA Chioggia 3-12-2016
Articolo successivoAggiornamento del servizio delle Istanze OnLine