Home Notizie FederATA diffida i Dirigenti scolastici – Emergenza Coronavirus

FederATA diffida i Dirigenti scolastici – Emergenza Coronavirus

2202

FederATA diffida i Dirigenti scolastici – Emergenza Coronavirus

Prot. n. 44/2020 del 23/03/2020

A tutti i Dirigenti scolastici

di ogni ordine e grado delle istituzioni scolastiche italiane

e. p.c. Ai Signori Prefetti

Al Personale ATA

LORO SEDI

Oggetto: Diffida in merito alle attività indifferibili e contingente minimo in presenza ai sensi

del D.L 6/2020 e D.L. 18/2020.

Visto il D.L. n. 6/2020;

Visti i DPCM attuativi del D.L. n. 6/2020;

Viste le note AOODPPR 278 del 06 marzo 2020 e AOODPPR 279 dell’8 marzo 2020;

Vista la nota AOODPIT 323 del 10 marzo 2020;

Vista la Direttiva n. 2 del 12 marzo 2020 del Ministro per la Pubblica Amministrazione;

Visto il D.L. 17 marzo 2020 n. 18, di cui all’art.87;

Vista la nota ADOODIPIT n. 392 del 18.03.2020

Vista l’ordinanza n. 515 del 22 marzo 2020 di Regione Lombardia,(per quanto riguarda le scuole della Lombardia)

Visto che il DPCM 22 marzo 2020 all’art. 1 conferma quanto previsto dal richiamato DL 18;

Visto che allo stato attuale non vi è alcuna necessità di garantire il servizio minimo essenziale, in quanto il D.L. n.6/2020, il D.L.n. 18/2020 e i DPCM attuativi perseguono l’obiettivo di limitare allo stretto necessario lo spostamento delle persone al fine di contenere la diffusione dell’epidemia Covid-19;

Visti i nostri ripetuti richiami alla tutela della salute del personale ATA;

Considerato che alla data odierna ci pervengono segnalazioni che molti dirigenti scolastici hanno creato il contingente minimo in presenza, addirittura 6 giorni su 6, tengono le sedi staccate aperte con il relativo contingente minimo in presenza, fanno utilizzare la aule di informatica ai docenti per far attuare la didattica a distanza, in ordine a difformità, se non mancanza di provvedimenti adottati in relazione al D.L n 6/2020, al D.L. 17 marzo 2020 n.18, alla direttiva del Ministro per la Pubblica Amministrazione, ai DPCM emanati, alle note del Ministero dell’Istruzione e all’ordinanza della regione Lombardia sopra citate, atte al contenimento dell’epidemia COVID-19 in corso;

tanto premesso, La scrivente organizzazione sindacale

invita e diffida

i Dirigenti Scolastici a predisporre immediatamente un provvedimento disponendo il lavoro agile per gli assistenti amministrativi e assistenti tecnici, e a far stare a casa i collaboratori scolastici, al fine di chiudere tutte le scuole.

Nelle more di tali interventi, i Dirigenti Scolastici si riterranno responsabili dell’eventuale danno alla salute del personale ATA, con conseguenti numerose azioni in sede civile e penale da parte di questa organizzazione sindacale.

Distinti saluti.

IL PRESIDENTE NAZIONALE

Giuseppe MANCUSO