Home ALTRI ARTICOLI Terza Fascia ATA-Invio segnalazioni eventuali richieste non previste dalla normativa vigente in...

Terza Fascia ATA-Invio segnalazioni eventuali richieste non previste dalla normativa vigente in materia da parte delle varie istituzioni scolastiche

1983

FEDER ATA INFORMA

COMUNICATO

FEDER.ATA , invita tutti i lavoratori interessati dall’aggiornamento o inserimento della terza fascia a segnalare a questa Organizzazione Sindacale eventuali richieste non previste dalla normativa vigente in materia da parte delle varie istituzioni scolastiche.

Ci si riferisce nello specifico, dopo aver ricevuto svariate segnalazioni in questo senso a richieste di invio della copia titoli di studio dichiarato nella domanda ATA terza fascia ed eventuali servizi non statali dichiarati al fine di convalidare il punteggio da parte delle scuole.

Chiariamo che è obbligatorio effettuare il controllo e la convalida della domanda ai sensi dell’art. 7.5 del D.M. 640/2017 ma non è ammissibile richiedere in questa fase nessun tipo di documentazione agli aspiranti, l’art. 7.5 del D.M. 640/2017 specifica infatti che all’atto del primo rapporto di lavoro stipulato in applicazione del presente decreto, i predetti controlli sono tempestivamente effettuati dal dirigente scolastico nell’attribuzione che conferisce la supplenza temporanea disposta sulla base della graduatoria di circolo o d’istituto di terza fascia della stessa istituzione scolastica e devono riguardare il complesso delle situazioni dichiarate dall’aspirante, per tutte le graduatorie in cui il medesimo è risultato incluso. Qualora i suddetti controlli siano chieste da altre scuole interessate il controllo sarà effettuato dal dirigente scolastico che gestisce la domanda.

Il comma 6 (dello stesso articolo) afferma che, In caso di mancata convalida dei dati il dirigente scolastico, nella cui istituzione scolastica si verifica la fattispecie di cui al comma precedente, assume le conseguenti determinazioni, sia ai fini dell’eventuale responsabilità penale, di cui all’art. 76 del D.P.R. 28.12.2000,n. 445, sia ai fini delle esclusioni di cui al successivo articolo 8, ovvero ai fini della rideterminazione dei punteggi, o della corrispondenza titoli/ aree di laboratori limitatamente al profilo di assistente tecnico e delle posizioni assegnate all’aspirante nelle graduatorie di circolo e di istituto, dandone conseguente comunicazione all’aspirante e contestualmente alle istituzioni scolastiche scelte nel modello di scelta delle scuole nonché al sistema informativo per i necessari adeguamenti.

FEDER.ATA come sempre nell’ottica della tutela dei lavoratori ATA chiede a tutti gli interessati di far pervenire alla nostra organizzazione sindacale eventuali richieste anomale in modo da poter intraprendere tutte le azioni previste nei confronti delle istituzioni scolastiche in questione.

Monza, 14/5/2021

La Segreteria Nazionale Feder ATA

Articolo precedenteNASPI INPS-I NUOVI REQUISITI
Articolo successivoFEDER.ATA A SOSTEGNO DI TUTTO IL PERSONALE ATA