Home Seminari-Assemblee Sindacali Sciopero del 17 marzo, le motivazioni di Feder.ATA Veneto

Sciopero del 17 marzo, le motivazioni di Feder.ATA Veneto

1912

Sciopero del 17 marzo, le motivazioni di Feder.ATA Veneto

Chiudiamo tutte le Scuole. È questo il messaggio forte che Feder.ATA lancia ai colleghi in vista dello sciopero del personale ata previsto per la giornata di venerdì 17 marzo prossimo. I motivi dell’adesione massiccia allo sciopero per cui Feder.ATA si rivolge al personale interessato, ormai, sono di dominio pubblico da mesi, da anni, e sono sempre gli stessi: inadeguatezza degli organici; gli annunciati ma mai concessi adeguamenti stipendiali; il ccnl ormai da troppo tempo non rinnovato e sempre più inadeguato a rispondere alle esigenze della Scuola; un Governo che non tiene in debito conto le indicazioni della Corte Costituzionale in materia di congelamento di contratti di lavoro; la dichiarata possibilità di licenziamento di quasi 12000 collaboratori scolastici con l’affidamento del servizio a ditte e imprese esterne (l’esperienza di questi ultimi anni, in tantissime scuole dove hanno operato le imprese di pulizia, ci dimostra che, in termini di qualità del lavoro svolto e sotto l’aspetto economico-finanziario, qualcosa non ha funzionato).

«Feder.ATA – dice Guido Sgrò, componente della Direzione Nazionale e Segretario Regionale per il Veneto – è cosciente di agire in un contesto, per certi versi, ostile, fatto di confusione e talvolta di boicottaggio; ma questo non le impedirà di operare in assoluta autonomia, esprimendo liberamente il proprio pensiero e la propria linea di azione a difesa di tutto il personale ATA che, venerdì 17 marzo, deve partecipare compatto, unito, allo sciopero. In uno spirito di ribellione pacifica, ma consapevole dell’importanza del proprio ruolo e per dire “Basta” all’operato di quanti in questi anni hanno goduto della fiducia, spesso mal riposta, di tutto il popolo ATA. Per questo ci permettiamo di invitare i colleghi a non partecipare ad altre manifestazioni sindacali indette per l’8 marzo 2017».

  • Agli Organi di Stampa in indirizzo con preghiera di pubblicazione
  • E ai colleghi che decideranno di occuparsi del contenuto del comunicato un sincero augurio di Buon Lavoro e soprattutto di Buona Comunicazione

Il Responsabile

Giorgio IEMMOLO

Articolo precedenteSuccesso seminario Genova 01-03-2017
Articolo successivoManifestazione Sciopero 17 Marzo 2017